Norme editoriali/Authors guidelines

LA MEDICINA DEL LAVORO pubblica lavori originali, rassegne, brevi note e lettere su argomenti di medicina del lavoro e dell’ambiente e igiene industriale. I contributi non devono essere già stati pubblicati o presentati ad altre riviste. I ma­noscritti, in lingua italiana o inglese, devono essere sottoposti utilizzando il sito web della rivista http://www.lamedicinadellavoro.it
I lavori saranno sottoposti a revisori, e la Redazione si riserva la facoltà di suggerire modifiche o di respingerli. Gli autori verranno informati delle motivazioni che han­no portato la Redazione a formulare suggerimenti o giudizi negativi. Le opinioni espresse dagli autori non impegnano la responsabilità della Rivista.

MANOSCRITTI – I lavori dovranno essere redatti utilizzando Microsoft Word per Windows, doppia spaziatura tra le righe, font 12 e con ampio margine su un lato. Tutte le pagine, compresa la bibliografia, dovranno essere numerate progres­sivamente e riportare all’inizio di ogni pagina il nome del primo autore e il titolo breve dell’articolo; analoga indicazione deve riguardare le tabelle e le figure. Per i lavori in lingua inglese scritti da autori per i quali l’inglese non è la lingua madre è necessario proporre un testo che sia stato sottoposto ad una traduzione professionale facendo per ciò ricorso a soggetti competenti. Le lettere alla Rivista, se a commento,integrazione, critica di lavori già pubblicati prevedono eventualmente una risposta degli Autori chiamati in causa, senza possibilità di ulteriori repliche.

PRIMA PAGINA -Nella prima pagina del manoscritto deve essere indicato il ti­tolo dell’articolo in italiano ed inglese, il nome e cognome dell’autore o degli autori,l’istituzione di appartenenza di ciascun autore, l’indicazione delle eventuali fonti di finanziamento del lavoro e l’indirizzo completo dell’autore responsabile della cor­rispondenza. Nella stessa pagina devono essere indicati il titolo breve e almeno 3 parole chiave in italiano ed inglese. Qualora il lavoro sia già stato oggetto di comu­nicazione orale o poster in sede congressuale, è necessario che in una nota a piè di pagina ne vengano indicate la data e il luogo.

TABELLE – Le tabelle dovranno essere riportate alla fine del testo e numerate pro­gressivamente con numeri arabi. Ciascuna tabella deve essere corredata di didascalia in entrambe le lingue, italiano ed inglese, e deve contenere le informazioni necessarie ad interpretare la tabella stessa senza fare riferimento al testo. Nel testo la tabella deve essere citata per esteso (es. tabella 1). Le tabelle devono essere elaborate usando Microsoft Word per Windows. Le tabelle dovranno essere incorporate nello stesso file del manoscritto, assieme alle didascalie. I numeri nelle tabelle e nelle figure do­vranno essere presentati seguendo le regole di punteggiatura (punti e virgole) vigenti nella lingua inglese; i numeri nel riassunto e nel testo dovranno essere presentati seguendo le regole di punteggiatura (punti e virgole) vigenti nella lingua (italiano,inglese) utilizzata.

FIGURE – Le figure devono essere numerate progressivamente con numeri arabi;Ciascuna figura deve essere corredata di didascalia in entrambe le lingue, italiano ed inglese. Nel testo la figura deve essere citata per esteso (es. figura 1). Le figure pos­sono essere incorporate nel manoscritto e devono essere posizionate alla fine, dopo le tabelle, insieme alle rispettive didascalie. Se le figure vengono invece preparate in formato jpeg o tiff (o pdf ad alta risoluzione) devono essere caricate separatamente come file supplementari. Le fotografie, i disegni e i grafici devono avere una dimen­sione minima di 10×15 cm ed una risoluzione almeno di 300 dpi. Le figure verranno stampate in bianco e nero o in toni di grigio. Le figure a colori saranno stampate a colori solo nel caso in cui l’autore si prenda carico delle spese di stampa; saranno in­vece visibili a colori nella versione elettronica dell’articolo. E’ cura dell’autore che sot­topone figure a colori accertarsi che la stampa in toni di grigio consenta una chiara lettura dell’immagine. Nel caso gli autori intendano pubblicare figure o grafici tratti da altre riviste o libri, dovranno previamente ottenere il permesso scritto dall’autore e dalla casa editrice, copia del quale deve essere inviata alla redazione della rivista;nell’articolo gli autori dovranno indicare le fonti da cui il materiale stesso è tratto.

PRESENTAZIONE DEGLI ARTICOLI – I lavori dovranno, in linea di mas­sima, essere suddivisi in: Riassunto, Introduzione, Metodi, Risultati, Discussione,Bibliografia. Dovranno essere dettagliatamente descritti i metodi solo quando siano originali o presentino delle modifiche sostanziali rispetto ai precedenti. Per i metodi già noti e riportati in letteratura è sufficiente citare gli articoli originali. Nella presen­tazione dei risultati si deve evitare di ripetere nel testo i dati presenti nelle tabelle e nelle figure. Simboli ed abbreviazioni devono essere standard. Per le unità di misura si deve fare riferimento al sistema SI. Quando pertinente, è preferibile presentare stime di effetto (ad esempio rapporti o differenze di medie, tassi o rischi) accompagnate dai rispettivi intervalli di confidenza. Evitare l’uso di espressioni quali “statisticamente significativo”, “P<0.05”, “P>0.05”, “NS” e “statisticamente non significativo”. Quando si calcolano i valori P, vanno forniti i valori esatti (ad esempio P=0.16, P=0.02). L’uso di “P<” è tuttavia accettabile se P è molto piccolo (ad esempio P<0.001).

LETTERA D’ACCOMPAGNAMENTO – In una lettera di accompagnamento,l’autore responsabile della corrispondenza dovrà dichiarare che tutti gli autori hanno letto e condiviso il contenuto e l’interpretazione del lavoro inviato. La lettera d’ac­compagnamento dovrà inoltre riportare la dichiarazione firmata dall’autore respon­sabile della corrispondenza, anche per conto degli altri autori, sull’esistenza o meno di conflitto d’interesse. E’ facoltà degli Autori di suggerire, senza che ciò costituisca impegno per la Rivista, fino a due nominativi di possibili revisori per il lavoro.

TITOLO – Il titolo dovrà essere redatto sia in italiano che in inglese. I titoli redatti nelle due lingue devono essere inseriti uno di seguito all’altro nell’apposito spazio sul sito, separati dal simbolo «/».

RIASSUNTO – Il riassunto dovrà essere redatto sia in italiano che in inglese e strutturato nelle sezioni: Introduzione/Background, Obiettivi/Objectives, Metodi/Methods, Risultati/Results, Conclusioni/Conclusions. In ciascuna lingua il riassunto dovrà essere limitato ad un massimo di 250 parole. I riassunti redatti nelle due lingue devono essere inseriti uno di seguito all’altro nell’apposito spazio sul sito.

BIBLIOGRAFIA – La correttezza e la completezza delle citazioni bibliografiche ricade sotto la responsabilità degli autori. Nella bibliografia le citazioni devono essere elencate in ordine alfabetico e numerate progressivamente. Nel caso ci siano più citazioni di uno stesso autore, queste vanno elencate in ordine cronologico. Nel testo i riferimenti bibliografici dovranno essere indicati con numeri arabi tra parentesi corrispondenti al numero della citazioni in bibliografia. Nella citazione, per quanto attiene al numero degli autori da riportare, se gli autori sono più di 4 vanno citati i primi 3 seguiti da et al e se sono 4 o meno di 4 vanno citati tutti. La numerazione delle pagine non va abbreviata, ma lasciata per esteso. Di seguito sono riportati alcuni esempi cui attenersi.

Articoli su riviste:

– Kalliomaki PL, Kalliomaki K, Korhonen O, et al: Respiratory status of stainless steel and mild steel welders. Scand J Work Environ Health 1986; 8 (suppl 1):117-121 Libri,  capitoli di libri, monografie:

– Mc Mahon B, Pugh TF: Epidemiology. Principles and methods. Boston (MA):Little Brown and Co, 1970

– Fogari R, Orlandi C: Essential hypertension among workers of a metallurgical factory. In Rosenfeld JB, Silverber DS, Viskoper R (eds): Hypertension control in the community. London: Libbey J, 1985: 270-273

-International Agency for Research on Cancer. IARC Monographs on the Evalua­tion of Carcinogenic Risk to Humans. Some Non-heterocyclic Polycyclic Aroma­tic Hydrocarbons and Some Related Exposures. Lyon, France: IARC, 2010: 92.

Comunicazioni personali pubblicate su Atti o Convegni:

– Galli DA, Colombi A, Antonini C, Cantoni S: Monitoraggio ambientale e biolo­gico dell’esposizione professionale a pigmenti e coloranti azoici. In Foà V, Antoni­ni C, Galli DA (eds): Atti del convegno Materie coloranti ed ambiente di lavoro.Milano, 14-15 marzo 1984. Fidenza: Tipografia Mattioli, 1985: 129-137 Documenti reperibili in internet:

– NIOSH, National Institute Occupational Safety and Health. (2003). Hydrocar­bons, Aromatic. Method 1501. disponibile on line all’indirizzo: http://www.cdc.gov/niosh/docs/2003-154/pdfs/1501.pdf (ultimo accesso il 31-12-2010).

Il nome della rivista deve essere abbreviato secondo le norme dell’Index Medicus. Le comunicazioni personali e le comunicazioni a congressi, se non pubblicate, non devono far parte della bibliografia, ma devono essere citate per esteso nel testo.

CONFLITTO DI INTERESSE – Un conflitto d’interesse sussiste quando il giudizio professionale su un interesse primario, quale l’interpretazione dei propri risultati o di quelli ottenuti da altri, potrebbe essere influenzato, anche in maniera inconsapevole, da un interesse secondario, quale un tornaconto economico o una ri­valità personale. Un conflitto d’interesse non è di per sé antietico. Tuttavia, esso deve essere pubblicamente ed apertamente riconosciuto. Tale riconoscimento non avrà alcun valore ai fini della decisione sulla pubblicazione. Pertanto, in conformità con le indicazioni dell’International Committee of Medical Journal Editors (ICMJE) dell’ottobre 2008, all’atto dell’invio di un lavoro per pubblicazione su La Medicina del Lavoro ciascun autore dovrà dichiarare l’esistenza o meno di legami finanziari (rapporti di consulenza, proprietà di azioni, brevetti o licenze, etc) che possano confi­gurare un potenziale conflitto d’interesse in relazione alle materie trattate nel lavoro stesso. In caso di sussistenza di tali legami finanziari, gli autori interessati dovranno indicarli con una breve ma esauriente definizione. Sul sito web, si deve dichiarare l’eventuale esistenza di conflitto di interesse nell’apposito spazio: Se non ci sono conflitti basta riportare NESSUNO.

BOZZE – L’autore responsabile del manoscritto il cui contributo sarà accettato per la pubblicazione riceverà le bozze dell’articolo per controllare eventuali errori tipografici. Sulle bozze non potranno essere apportate modifiche sostanziali. La cor­rezione delle bozze solleva la redazione da ogni responsabilità per eventuali errori presenti nel testo.

RECENSIONI – I libri e i lavori su argomenti di medicina del lavoro e di igiene industriale e/o ambientale che gli autori o gli editori desiderano far recensire sulla rivista, devono essere inviati alla Redazione.

PUBBLICITÀ, NUMERI ARRETRATI E RICHIESTE DI ESTRATTI

– Per inserzioni pubblicitarie, oppure ordini di fascicoli arretrati o estratti, si pre­ga di contattare: MATTIOLI 1885 – Casa Editrice, Strada di Lodesana 649/sx,Loc. Vaio – 43036 Fidenza (Parma), Tel. 0524/530383, Fax 0524/82537, e-mail:edit@mattioli1885.com

La rivista è sotto la tutela delle leggi internazionali sulla proprietà letteraria.

Durante il processo di sottomissione degli articoli, sarà richiesto di verificarne l’aderenza a una checklist contenente le principali norme per gli autori. Articoli che non dovessero rispettare tali norme, potranno essere respinti e re-inviati agli autori.


LA MEDICINA DEL LAVORO – MEDICINE, HEALTH AND WORK­ING LIFE publishes original papers, reviews, short notes and letters on subjects of occupational and environmental medicine and industrial hygiene. The contribu­tions should not have been previously published or submitted to other journals. The manuscripts, written in English, should be submitted using the journal’s website http://www.lamedicinadellavoro.itManuscripts are submitted to external reviewers and the editorial board reserves the right to suggest alterations or reject any article. Authors will be informed of the rea­sons for any suggestions or rejections. Responsibility for the information and views set out in the articles lies entirely with the authors.

MANUSCRIPTS – Manuscripts should be written using Microsoft Word for Windows, 12 font character, double spacing and wide margins. All pages, includ­ing references, must be numbered consecutively. The surname of the corresponding author and the running title should appear at the top of all pages, including refer­ences and tables.  Articles written in English by authors whose first language is not English need to be reviewed by English language professional editors specialized in scientific English. Letters to the editor, if they comment on, complete or review works already published in La Medicina del Lavoro – Medicine, Health and Work­ing Life, may be answered by the authors of the cited work. No further replies by the author of the letter will be accepted for publication.

FIRST PAGE -The first page of the manuscript should contain: title of the article,first name and surname of the author or authors, affiliation of each author, indication of any financial support for the research, and complete address of the author respon­sible for correspondence. On the same page a running title must be provided and at least 3 keywords; the running title must also be repeated at the top of each page of the manuscript. If the article has already been the subject of a personal communica­tion, a footnote should be added giving the date and place.

TABLES – Tables should be included at the end of the text and should be numbered consecutively with Arabic numerals. Each table must be accompanied by a legend.Legends must contain sufficient information to render the table self-explanatory. In the text, tables must be cited in full (e.g. table 1). Tables should be prepared using Microsoft Word for Windows. They should be incorporated in the same file as the text along with legends.

FIGURES – Figures should be numbered consecutively with arabic numerals. Each figure must be accompanied by a legend. In the text, the figure must be cited in full (e.g. figure 1). The figures can be embedded in the manuscript and should be placed at the end, after the tables, along with their legends. If figures are prepared in jpeg or tiff (or high resolution pdf ) format, they should be loaded separately as supple­mentary files. Photographs, drawings, graphs, diagrams must have a minimum size of 10×15 cm. A minimum resolution of 300 dpi is required. Figures will be printed in black and white or on greyscale. Colour figures will be printed in colour only if the authors agree to pay printing costs, but will be visible in the original colour format in the electronic version of the printed article on the website of the journal. It is the author’s responsibility to ensure that colours printed in greyscale allow a clear reading of the image. If figures or graphs are taken from other journals or books,the contributor must obtain prior written authorization from the author and the publisher. A copy of this authorization should be sent to the editorial board of the Journal and the source of the material should be quoted in the article.

ARRANGEMENT OF MANUSCRIPT – Articles should be divided into Ab­stract, Introduction, Methods, Results, Discussion, References. Methods should be described in detail only when they are original or substantially modified compared to previous methods. For methods already known and reported in the literature,quotation of the original articles is sufficient. Repetition in the text under Results of data already given in tables and figures should be avoided. Only standard symbols,acronyms and abbreviations must be used. For units of measure authors should refer to the International System of Units. When appropriate, authors should provide effect estimates (e.g. ratios or differences of means, rates or risks) with their confidence intervals. Please avoid using terms like “statistically significant”, “P<0.05”, “P>0.05”, “NS” or “statistically not significant”. When P values are calculated, exact values should be provided (e.g. P=0.16, P=0.02). The use of “P<” is acceptable if P is very small (e.g. P<0.001).

ACCOMPANYING LETTER – In an accompanying letter, the author responsible for correspondence should declare that all the authors have read and agreed with the content and interpretation of the submitted article. The accompanying letter should also contain a declaration signed by the corresponding author also on behalf of all the other authors concerning potential conflict of interest. Authors are welcome to suggest up to two reviewers for their work. The Journal may consider such sugges­tions, but editors reserve the right to make the final decision.

TITLE The title must be typed in the space provided in the web site.

ABSTRACT The abstract should describe the study concisely but clearly, highlight­ing only significant details; it should be divided into: background, objectives, meth­ods, results, conclusions, and should not exceed 250 words. It must be typed in the web site in the space provided.

KEYWORDS. In the space provided, at least 3 key words should be inserted using capital letters only for the first letter of each key word and for proper names.

REFERENCES – Responsibility for the accuracy and completeness of references lies with the author. References should be listed in alphabetical order (and in chron­ological order if the same authors are listed more than once) and numbered con­secutively. References in the text should be indicated by the corresponding Arabic numeral in brackets. If there are more than 4 authors, only the first 3 must be cited followed by et al; if there are 4 or less than 4, all must be cited. References should be compiled following the examples below.

Journal papers:

-Kalliomaki PL, Kalliomaki K, Korhonen O, et al: Respiratory status of stainless steel and mild steel welders. Scand J Work Environ Health 1986; 8 (suppl 1):117-121

Book, book chapters and monographs:

-McMahon B, Pugh TF: Epidemiology. Principles and methods. Boston (MA):Little Brown and Co, 1970

-Fogari R, Orlandi C: Essential hypertension among workers of a metallurgical factory. In Rosenfeld JB, Silverber DS, Viskoper R (eds): Hypertension control in the community. London: Libbey J, 1985: 270-273

-International Agency for Research on Cancer. IARC Monographs on the Evalu­ation of Carcinogenic Risk to Humans. Some Non-heterocyclic Polycyclic Aro­matic Hydrocarbons and Some Related Exposures. Lyon, France: IARC, 2010: 92.

Personal communications and proceedings:

-Galli DA, Colombi A, Antonini C, Cantoni S: Monitoraggio ambientale e biolog­ico dell’esposizione professionale a pigmenti e coloranti azoici. In Foà V, Antonini C, Galli DA (eds): Atti del convegno Materie coloranti ed ambiente di lavoro.Milano, 14-15 marzo 1984. Fidenza: Tipografia Mattioli, 1985: 129-137

Documents available on the web:

-NIOSH, National Institute Occupational Safety and Health. (2003). Hydrocar­bons, Aromatic. Method 1501. Available on line at: http://www.cdc.gov/niosh/docs/2003-154/pdfs/1501.pdf (last accessed  31-12-2010)

Names of journals should be abbreviated according to Index Medicus. Unpublished personal communications and unpublished communications at congresses should not be included in the References but quoted in full in the text.

CONFLICT OF INTEREST – A conflict of interest exists when professional judgement on a matter of primary interest, such as the interpretation of one’s own results or of those obtained by others, might be influenced, even unknowingly, by a secondary interest, such as an economic advantage or personal rivalry. A conflict of interest is not in itself anti-ethical. Nevertheless, it must be publicly and openly acknowledged. Such acknowledgement shall have no bearing on the decision to publish. Therefore, in conformity with the recommendations of the International Committee of Medical Journal Editors (ICMJE) of October 2008, when sending an article for publication in La Medicina del Lavoro – Medicine, Health and Working Life, enclosed with the manuscript, the corresponding author, also on behalf of all the other authors, should declare the existence or otherwise of financial connections (consultancies, ownership of shares, patents, etc.) that might constitute a potential conflict of interest in relation to the subject matter of the article. In the case of exist­ence of any such financial connections, the authors concerned must declare them in a brief but complete definition. On the web site the possible presence of conflict of interest must be declared in the space provided. If no conflict of interest exists type: NONE.

PROOFS – The corresponding author of an accepted manuscript will receive one set of proofs for correction of printing errors. No substantial alterations may be made to the proof. Correction of proofs by authors relieves the editorial board of all responsibility for any errors in the printed text.

REVIEWS – Books and other publications on occupational health and industrial hygiene which authors or publishers wish to be reviewed in the Journal should be sent to the Editorial Board.

ADVERTISEMENTS, BACK ISSUES AND REPRINTS – Advertisers and persons interested in back issues and reprints should contact: MATTIOLI 1885

-Casa Editrice, Strada di Lodesana 649/sx, Loc. Vaio 43036 Fidenza (Parma),Tel. 0524/530383, Fax 0524/82537, e-mail: edit@mattioli1885.com

La Medicina del Lavoro – Medicine, Health and Working Life is protected by in­ternational copyright law.

As part of the submission process, on the Journal’s website, authors are required to verify their submission’s compliance with a detailed checklist. Submissions that do not adhere to these guidelines,  may be returned to authors.